Un cuore Pubblico al servizio del cittadino e della comunità

 

La nostra missione:
  • »» promuovere una Nuova Cultura Ambientale

I nostri valori fondanti:
  • »» prevenire e ridurre la produzione del rifiuto
  • »» incentivare il risparmio energetico
  • »» utilizzare le nostre fonti rinnovabili
  • »» rispettare il contesto sociale e naturale

 

Un cuore Verde che dà fiori per il futuro e ha radici nel passato

 

Usare Fonti Rinnovabili

Seppure in forme diverse, l'energia si trova dappertutto. uomo e della tecnologia di controllarla, trasformarla e utilizzarla è invece limitata ad una piccola parte, quella contenuta nelle fonti primarie direttamente presenti in natura. Una fonte energetica è rinnovabile se è in grado di fornire energia che si rigenera in continuazione, mediante trasformazioni chimiche (come le biomasse) o fisiche (come l'energia idrica, solare, eolica).

Fonti di energia quali il sole, il vento, il ciclo dell’acqua, le maree, il calore della Terra (geotermia), sono fonti inesauribili, sempre disponibili e che non finiranno mai. O, per lo meno, non in tempi compatibili con la vita dell'uomo.

Attualmente, purtroppo, solo il 13% dell'energia consumata nel mondo è prodotta da fonti rinnovabili (dato 2013). Tutto il resto deriva da fonti non rinnovabili, soprattutto da combustibili fossili (petrolio, metano, gas naturale), cioè da quelle fonti che hanno tempi di rigenerazione talmente lunghi che una volta sfruttate si considerano esaurite.

Ma, a differenza delle fonti di energia fossili, non è possibile (e non avrebbe senso) applicare il concetto di "risparmio energetico" alle fonti rinnovabili. Questo perché, in massima parte, esse non si possono risparmiare per definizione, ovvero non si può risparmiare l’energia solare incidente al suolo né il vento che soffia in modo naturale e indipendente dall'uso che può farne o meno l'uomo.

Quindi, oltre all'ovvia accortezza di ridurre ciascuno di noi i propri sprechi in senso generale e come buona prassi di vita sociale, va detto che le stesse fonti rinnovabili rappresentano loro stesse un mezzo di risparmio energetico: il loro utilizzo può infatti ridurre il consumo delle fonti energetiche tradizionali non rigenerabili.

Il nostro territorio, in praticolare, è ricchissimo di boschi sovente abbandonati a sè stessi, con grave danno per la salvaguardia idrogeologica dell'intero comprensorio, ed è in grado di offrire quantità importanti di biomasse, i cosiddetti "scarti di origine vegetale", ovvero materia che può funzionare da combustibile ed è in grado di rigenerarsi in tempi confrontabili con quelli della vita dell'uomo.

Nel caso della legna, per esempio, è possibile avere sempre a disposizione del combustibile a patto di consumarne solo una quantità limitata e di preoccuparsi di riforestare laddove sono stati abbattuti gli alberi. Non sono invece rinnovabili le fonti che hanno tempi di rigenerazione talmente lunghi che una volta utilizzate si considerano esaurite (tra cui petrolio, carbone e gas metano, la cui formazione ha richiesto milioni di anni) ed il cui sfruttamento da parte dell'uomo, agli attuali ritmi smisurati, porterà ad una situazione critica già nell'arco dei prossimi 20-40 anni.

Cosea Ambiente S.p.A. è da sempre particolarmente sensibile a questi fondamentali temi e, nel corso degli anni, ha elaborato progetti culturali di rilevanza nazionale e internazionale, volti a risvegliare l’interesse di tutti (soprattutto i ragazzi) verso principi e temi così essenziali, nonché a promuovere l'uso consapevole e ragionato delle biomasse sul proprio territorio.

Vuoi richiedere i nostri servizi? Hai dubbi sul modo corretto di conferire i rifiuti? Vuoi segnalarci un problema o darci un suggerimento?
Contattaci subito: è facile e gratuito!

JoomShaper