Notice: Undefined index: info in C:\xampp\sites\includes\defines.php on line 3

Warning: assert(): Assertion failed in C:\xampp\sites\includes\defines.php on line 3
Usare Fonti Rinnovabili - Cosea Ambiente S.p.A.
Un cuore Pubblico al servizio del cittadino e della comunità

 

La nostra missione:
  • »» promuovere una Nuova Cultura Ambientale

I nostri valori fondanti:
  • »» prevenire e ridurre la produzione del rifiuto
  • »» incentivare il risparmio energetico
  • »» utilizzare le nostre fonti rinnovabili
  • »» rispettare il contesto sociale e naturale

 

Un cuore Verde che dà fiori per il futuro e ha radici nel passato

 

Rispetto Sociale e Ambientale

L'educazione al rispetto dell'ambiente e, in senso ancora più ampio, al rispetto dei valori fondanti di ogni società civile, è uno strumento essenziale di prevenzione e tutela capace di aumentare il livello di sensibilità e percezione comune nei cittadini, facilitando l'assunzione di comportamenti consapevoli e responsabili per la costruzione di un futuro sostenibile.

La diffusione di una "cultura ambientale e sociale" comprende quel complesso di conoscenze, valori e competenze che riguardano la tutela all'ambiente, la salute e la qualità della vita delle persone, delle usanze, delle abitudini, dei costumi propri di ciascuno, nel pieno mutuo rispetto delle differenze, e assume per tale motivo un ruolo fondante nella vita delle comunità civili, assicurando tangibili benefici in termini di salute, sicurezza e una migliore fruizione del territorio circostante e dei servizi offerti.

Numerosi progetti e iniziative, promossi e attuati da Cosea Ambiente S.p.A., hanno avuto in questi anni l'obiettivo di sviluppare l'educazione ambientale della popolazione che insiste nel territorio gestito, e hanno incentivato in modo tangibile l'instaurarsi di una cultura di partecipazione e impegno attivo della comunità per l'ottenimento di un ambiente salubre e vivibile incidendo sui fattori di rischio correlati al degrado ambientale, e permettendo cosi un'importante azione di prevenzione per la salute.

L'obiettivo di termine è quello di contribuire attivamente a promuovere un modello concreto di sviluppo sostenibile che, lungi dall’essere una definitiva condizione di armonia, è piuttosto un processo di cambiamento tale per cui lo sfruttamento delle risorse, la direzione degli investimenti, l’orientamento dello sviluppo tecnologico e i cambiamenti istituzionali siano resi coerenti con i bisogni futuri oltre che con gli attuali.

Read more...

Risparmiare l'Energia

Il concetto di energia è uno dei concetti più importanti in assoluto. L’energia è infatti la vera fonte della vita e l’intera evoluzione dell’uomo – così come quella di ogni altro essere vivente – è totalmente dipendente da questa meravigliosa forza della natura.

L'energia è quella risorsa di cui ogni organismo ha bisogno per vivere e per svolgere qualsiasi attività. Per muoverci, come per pensare, utilizziamo infatti energia immagazzinata nel nostro corpo. Anche  gli oggetti che ci circondano, o di cui facciamo uso, hanno bisogno di energia per funzionare o ne hanno avuto bisogno per essere costruiti. Lo stesso universo in cui viviamo si sarebbe generato, secondo le teorie scientifiche più accreditate, da una straordinaria esplosione di energia cosmica.

L’energia illumina e riscalda le nostre case, ci permette di spostarci, rende possibile lo sviluppo economico e sociale: è un bene indispensabile ma, purtroppo, sempre più raro e prezioso.

Molte persone non colgono lo strettissimo, indissolubile legame che corre fra il problema dell'approvvigionamento energetico e quello correlato allo smaltimento dei rifiuti prodotti quotidianamente. E, invece, quasi tutti i prodotti di utilizzo comune hanno un impatto in termini di energia, soprattutto se si considera l'energia impiegata ed assorbita dal loro intero ciclo di vita: produzione, trasporto, utilizzo e fine vita. L'impatto energetico diventa enorme e quasi incalcolabile (nonché assolutamente insopportabile per il nostro pianeta) moltiplicando il dato unitario per la quantità di beni prodotti ogni giorno dall'uomo.

Appreso che il problema energia-ambiente è una faccenda molto seria, occorre inizialmente e immediatamente concentrarsi sul modo migliore di risparmiare energia.

Il risparmio energetico in senso stretto è dato in buona sostanza dalla nostra capacità di fare a meno, o comunque di limitare l'uso, delle fonti energetiche esauribili, cioè fonti che necessitano di tempi lunghissimi (milioni di anni) per rigenerarsi: petrolio, metano, combustibili solidi e materiali fissili. L'uranio, addirittura, non è rigenerabile in quanto che l'origine della sua formazione coincide a quella del nostro stesso pianeta.

Ciò comporta sicuramente un cambio sostanziale e forte delle proprie abitudini, pur senza dovervi rinunciare in modo radicale, a cominciare dal comportamento in famiglia. Inoltre sono essenziali i programmi energia negli edifici, che prevedono sia migliori criteri di progettazione sotto l'aspetto energetico, sia interventi sul patrimonio edilizio esistente di contenimento dei consumi.

In questo ambito i risultati positivi che potrebbero essere conseguiti sono di grande peso: si parla di 40% in meno nel consumo di energia elettrica e fino a 30% in meno nell’utilizzo di in combustibili fossili.

Cosea Ambiente S.p.A. è da sempre particolarmente sensibile a questi fondamentali temi e, nel corso degli anni, ha elaborato progetti culturali di rilevanza nazionale e internazionale, volti a risvegliare l’interesse di tutti (soprattutto i ragazzi) verso principi e temi così essenziali, nonché a promuovere l'uso consapevole e ragionato delle biomasse sul proprio territorio.

Read more...

Usare Fonti Rinnovabili

Seppure in forme diverse, l'energia si trova dappertutto. uomo e della tecnologia di controllarla, trasformarla e utilizzarla è invece limitata ad una piccola parte, quella contenuta nelle fonti primarie direttamente presenti in natura. Una fonte energetica è rinnovabile se è in grado di fornire energia che si rigenera in continuazione, mediante trasformazioni chimiche (come le biomasse) o fisiche (come l'energia idrica, solare, eolica).

Fonti di energia quali il sole, il vento, il ciclo dell’acqua, le maree, il calore della Terra (geotermia), sono fonti inesauribili, sempre disponibili e che non finiranno mai. O, per lo meno, non in tempi compatibili con la vita dell'uomo.

Attualmente, purtroppo, solo il 13% dell'energia consumata nel mondo è prodotta da fonti rinnovabili (dato 2013). Tutto il resto deriva da fonti non rinnovabili, soprattutto da combustibili fossili (petrolio, metano, gas naturale), cioè da quelle fonti che hanno tempi di rigenerazione talmente lunghi che una volta sfruttate si considerano esaurite.

Ma, a differenza delle fonti di energia fossili, non è possibile (e non avrebbe senso) applicare il concetto di "risparmio energetico" alle fonti rinnovabili. Questo perché, in massima parte, esse non si possono risparmiare per definizione, ovvero non si può risparmiare l’energia solare incidente al suolo né il vento che soffia in modo naturale e indipendente dall'uso che può farne o meno l'uomo.

Quindi, oltre all'ovvia accortezza di ridurre ciascuno di noi i propri sprechi in senso generale e come buona prassi di vita sociale, va detto che le stesse fonti rinnovabili rappresentano loro stesse un mezzo di risparmio energetico: il loro utilizzo può infatti ridurre il consumo delle fonti energetiche tradizionali non rigenerabili.

Il nostro territorio, in praticolare, è ricchissimo di boschi sovente abbandonati a sè stessi, con grave danno per la salvaguardia idrogeologica dell'intero comprensorio, ed è in grado di offrire quantità importanti di biomasse, i cosiddetti "scarti di origine vegetale", ovvero materia che può funzionare da combustibile ed è in grado di rigenerarsi in tempi confrontabili con quelli della vita dell'uomo.

Nel caso della legna, per esempio, è possibile avere sempre a disposizione del combustibile a patto di consumarne solo una quantità limitata e di preoccuparsi di riforestare laddove sono stati abbattuti gli alberi. Non sono invece rinnovabili le fonti che hanno tempi di rigenerazione talmente lunghi che una volta utilizzate si considerano esaurite (tra cui petrolio, carbone e gas metano, la cui formazione ha richiesto milioni di anni) ed il cui sfruttamento da parte dell'uomo, agli attuali ritmi smisurati, porterà ad una situazione critica già nell'arco dei prossimi 20-40 anni.

Cosea Ambiente S.p.A. è da sempre particolarmente sensibile a questi fondamentali temi e, nel corso degli anni, ha elaborato progetti culturali di rilevanza nazionale e internazionale, volti a risvegliare l’interesse di tutti (soprattutto i ragazzi) verso principi e temi così essenziali, nonché a promuovere l'uso consapevole e ragionato delle biomasse sul proprio territorio.

Read more...

Prevenire e ridurre i rifiuti

Una politica di effettiva riduzione dei rifiuti, così come è intesa nell’impostazione europea, implica una precisa indicazione istituzionale degli interventi prioritari e il più largo coinvolgimento dei cittadini, sia nel ruolo di consumatori che in quello di produttori.

Un intervento efficace tocca tutto il sistema attuale – dal prelievo delle risorse allo smaltimento e al recupero di materia ed energia: la riduzione prevede che si attui la prevenzione sia nel processo di produzione dei materiali, introducendo nuove tecniche e cambiamento di design, sia sul lato del servizio di distribuzione che su quello del comportamento del singolo che deve modificare il proprio attuale stile di vita.

Da questa riflessione generale, che già contiene in sé una precisa gamma di obiettivi, Cosea Ambiente S.p.A., che ha nel corso degli anni dimostrato in più occasioni di poter essere un protagonista per quanto concerne la corretta gestione dei rifiuti, ha voluto affrontare in modo organico anche questo aspetto. Se, da una parte registra notevoli risultati sul lato del recupero e riciclaggio dai rifiuti, d’altra deve purtroppo tenere in evidenza – come d’altronde è nel resto d’Europa – un aumento della loro produzione. Si tratta di un dato che contrasta con l’attuazione di un progetto di sviluppo sostenibile, a cui sta puntando nei termini più brevi possibile.

Partendo da questi presupposti, già molti Enti (dalla stessa Comunità Europea, fino a diverse Regioni italiane) hanno elaborato ed emanato Piani di riduzione e Linee Guida generali e particolari da applicarsi in prima battuta ai rifiuti urbani. Oltre ad approfondite analisi della situazione attuale, è possibile ricavare preziose indicazioni sui fattori dove è più importante ed urgente intervenire, con inviti chiari a tutte le Aziende, pubbliche e private, ad attuare quelle azioni di cambiamento che sono effettivamente quanto mai necessarie per produrre un’inversione della tendenza in essere. Queste ultime sono spesso corredate anche di indicatori per valutare l’efficacia e l’efficienza degli interventi e il raggiungimento dei target individuati.

In conclusione, è importante sottolineare due punti. Le specifiche azioni con cui si prevede di raggiungere questo obiettivo mantengono la centralità del cittadino-utente: nell’ ambito della prevenzione si è e sempre tenuto conto che questi deve avere parità di qualità sul nuovo prodotto e sul servizio che esso gli fornisce, oltre a prevedere anche la possibilità di sgravi fiscali come sorta di incentivo in un nuovo comportamento virtuoso. In parallelo, si scorgono continui richiami al coinvolgimento del mondo produttivo, individuando anche precise iniziative che rendano protagoniste anche questa realtà. Fra le possibilità si è indicata anche quella di istituire marchi di qualità per prodotti “costruiti” con processi innovativi che richiedano minor uso di materia prima e utilizzino quella derivata dal riciclo con minor produzione di rifiuti nel ciclo di vita del prodotto stesso.

Da qui inizia una nuova fase sperimentale che speriamo porti risultati e nuove idee per fare ancora meglio, nella quale Cosea Ambiente desidera contribuire apportando il proprio know-how, la propria esperienza, e mettendo a disposizione risorse per agire fattivamente anche su questo versante. 

Read more...

Una Nuova Cultura Ambientale

Per affrontare le sfide del presente, dobbiamo modificare le nostre modalità di produzione e abitudini di consumo dei beni. Occorre creare valore aggiunto consumando meno, ridurre i costi e ridurre al minimo l'impatto sull'ambiente. Dobbiamo fare di più utilizzando meno risorse.

Processi di produzione più efficienti e sistemi di gestione ambientale migliori possono contribuire a ridurre notevolmente l'inquinamento e i rifiuti, nonché a risparmiare, al contempo, acqua e altre risorse. Ne beneficerebbe anche l'economia, perché in questo modo sarebbe possibile ridurre i costi operativi e la dipendenza dalle materie prime.

Questa è l'idea alla base dell'economia verde (o circolare), ossia un sistema in grado di ottimizzare il flusso di beni e servizi per ottenere il massimo risultato dalle materie prime e limitare i rifiuti al minimo indispensabile.

Nell'economia verde, i materiali sono suddivisi per tipo. I materiali biologici - cibo, scarti vegetali, legno e fibre tessili - vengono consumati e poi reimmessi nell'ambiente sotto forma di compost o fertilizzante per ripristinare i nutrienti nel terreno e/o trattati per produrre energia rinnovabile. I materiali tecnici sono gestiti, riutilizzati, ripristinati o riciclati continuamente in un sistema a ciclo chiuso. Il sistema è efficiente da un punto di vista energetico e utilizza il più possibile l'energia rinnovabile, riducendo così le emissioni di gas a effetto serra.

Per l'economia verde sarà necessario evitare un approccio del tipo «preleva-crea-smaltisci» per la produzione.

Questo approccio genererà nuove dinamiche in tutti i settori. Saranno richieste innovazioni nella progettazione e nella fabbricazione di prodotti per sviluppare una nuova generazione di beni più duraturi che possano essere riutilizzati, riparati o demoliti per poterne riutilizzare o riciclare i componenti.

I governi e le imprese dovranno aiutare i lavoratori a sviluppare nuove competenze per soddisfare le esigenze dell'economia verde. In questo Cosea Ambiente S.p.A. è da sempre, e sempre sarà, in prima linea assieme ai propri cittadini e alle nuove generazioni.

Read more...

Vuoi richiedere i nostri servizi? Hai dubbi sul modo corretto di conferire i rifiuti? Vuoi segnalarci un problema o darci un suggerimento?
Contattaci subito: è facile e gratuito!

JoomShaper